Latte con omega 3

latte con omega 3 300x225 Latte con omega 3

I latti con gli omega 3 aggiunti

Molto spesso alle visite mi trovo a parlare di omega 3 e la domanda che frequentemente faccio ai miei pazienti è: “sai in quali alimenti si trovano gli omega3?”
La cosa che più mi sbalordisce è che a volte la risposta è: “si, nel latte”.
La risposta più ovvia che mi aspetto e che per fortuna molti riescono a darmi è nel pesce azzurro, poi in pochi sanno che si trovano anche nelle noci e mandorle e altri invece non sanno nemmeno di cosa stia parlando; poi quando vengono a sapere che altro non sono che olio di pesce domandano se facciano ingrassare.
Comunque queste risposte rientrano nella media e non mi scandalizzano, ma la cosa che mi fa riflettere molto sono le risposte: gli omega 3 si trovano nel latte.
Una risposta di questo genere è segno che la pubblicità purtroppo riesce a fare cultura.
Comunque voglio darvi qualche consiglio e vorrei fare la mia valutazione così spero di essere utile a chiunque voglia scegliere questa tipologia di alimenti.
Per prima cosa prendo un elemento comparativo, così rendo più semplici il raffronto e le critiche.
Come standard prendo una compressa di omega 3 da 1g.
Voi vi domanderete: perchè paragonare un integratore con un alimento?
Semplice, perchè chi decide di consumare un latte arricchito di omega 3 probabilmente lo fa o perchè non mangia pesce, oppure perchè li ritiene importanti per la salute del cuore; quindi chi utilizza questo latte lo fa per integrare la sua alimentazione con omega 3 (altrimenti consumerebbe il normale latte).
Mi sembra inutile paragonare il latte al pesce quando chi compra il latte arricchito di omega 3 probabilmente lo fa proprio perchè non mangia pesce e forse nemmeno frutta secca.
Comunque come ho detto paragonerò il latte con una compressa di omega 3 da 1g, che comunque ha una quantità di acidi grassi polinsaturi (PUFA) di gran lunga inferiore a 100g di sgombro, quindi il paragone non mi sembra falsato, anzi….
Ora veniamo al dunque: prenderò in esamegli unici latti che sono riuscito a ritrovare, ossia omega 3 plus parmalat, latte candia con omega 3 e latte progetto cuore di mukki.

Il latte arricchito di omega 3 contiene questi grassi, ma quale origine hanno? Non viene dichiarato in confezione da dove derivano (tranne che nel candia), e questo è molto grave. Se derivano dai vegetali, hanno una minore efficacia. Quindi questo è un parametro molto importante ed il nostro caro latte già viene bocciato alla prima prova.
Altro parametro importantissimo: gli omega 3 sono sensibili alle alte temperature. Dato che i latti che lo contengono sono UHT, ossia trattati a temperature ultra elevate, gli omega 3 vengono aggiunti prima o dopo il trattamento termico? Anche questo non viene specificato, ma s vengono aggiunti prima è inutile metterceli…
In aggiunta dovrebbero riportare nell’etichetta: non bollire o esporre ad alte temperature.
Inoltre gli omega3 sono sensibili all’ossidazione, e una volta aperto il cartone del latte che fine fanno?
Anche qui il latte si prende una bella bocciatura e sono i 2 punti più importanti.
Punto 3: le quantità totali di omega3. Per illustrare questo punto illustro una tabella comparativa tra 200ml di latte omega3 plus di parmalat (che è l’unicoche nel sito li riporta in modo adeguato e corretto) e 1 capsula di omega3.

PUFA  Omega 3 tot.  EPA  DHA 
1 capsula di omega 3 0,855g  750mg   400mg  200mg
200 ml di latte 0,28g  160mg  50mg  70mg

Come potete chiaramente vedere dalla tabella non c’è partita.
E’ necessaria quasi una busta di latte per paragonare il suo contenuto in omega3 rispetto ad una capsula, senza considerare tutti gli altri parametri di qualità che ovviamente nel latte non ci sono.
E per quanto riguarda i costi?

Il latte con omega3 aggiunti ha un costo penso di almeno 20 cent. più elevato rispetto alla media (oggi al supermercato pewex a Roma un litro di latte omega 3 plus di parmalat costava 1,84€), una compressa di un buon integratore costa all’incirca 40 cent.
Un altro fattore molto importante: omega 3 plus (come quello mukki e candia) ad esempio ha il cuoricino rosso e riporta la dicitura: “sono omega 3 plus, il latte messo a punto dai ricercatori Parmalat che unisce a un buon sapore di latte un prezioso contenuto di Omega3, gli acidi grassi polinsaturi che aiutano a proteggere la salute del cuore”.
Questa dicitura è vera, ciò che secondo me dovrebbero riportare anche la la scritta: ad oggi non c’è nessuno studio che attesti che il latte arricchito in omega 3 sia salutare per il cuore.
Quindi cari amici fate attenzione quando al supermercato trovate tutti questi prodotti benessere che promettono chissà quali grandi doti salutari e che poi invece si rilevano spesso solo un inutile spreco di denaro.
Se non mangiate pesce e volete comunque assumere omega 3 fatelo attraverso qualche noce o mandorla che potrete consumare negli spuntini, la trovo una soluzione molto migliore.

E se infine volete proteggere il vostro cuore assumendo costantemente tutti i giorni omega 3 fatelo attraverso un buon integratore (la sua efficacia è comprovata) e non fatelo con del latte, ha poco senso.

Condividi con chi vuoi

Commenti

  1. Latte Omega 3 Plus è un latte addizionato di olio di pesce (che apporta all’organismo gli acidi grassi omega 3), delle vitamine E, B6, B12 e di Acido Folico Il latte rappresenta un veicolo ideale per l’introduzione degli omega 3 per diversi motivi. È un alimento di largo consumo (sia per quantità che per frequenza) e quindi è un eccellente veicolo per apportare quantità significative di omega 3 a larghi strati della popolazione; soprattutto ai bambini, agli anziani ed alle donne in particolari stati fisiologici (gravidanza, allattamento) che ne hanno maggiore necessità. Le caratteristiche chimico-fisiche del latte, inoltre, consentono una perfetta e omogenea dispersione degli omega 3 senza che le caratteristiche organolettiche del prodotto vengano in alcun modo alterate. Infine, studi clinici hanno confermato che gli omega 3 assunti con il latte vengono facilmente assorbiti dal nostro organismo.

Lascia un commento