Raccolta delle olive

raccolta olive Raccolta delle olive La raccolta delle olive è effettuata mediante raccattatura o brucatura a mano. Il miglior sistema di raccolta è il distacco operato a mano con l’ausilio di pettini o altre attrezzature che coadiuvano l’operatore a staccare le olive dalla pianta. Le olive poi sono raccolte su delle reti con maglia molto fine che sono poste a terra tutt’intorno all’albero.
Ci sono vari vibratori/spazzolatori che permettono di effettuare più rapidamente queste operazioni e non arrecano lesioni alle olive. Con le macchine raccogliolive si ottengono gli stessi risultati dal punto di vista qualitativo e c’è anche una diminuzione della manodopera. E’ sconsigliabileinvece la “bacchiatura” con canne o bastoni poiché arreca danni alle olive. Altra pratica dasconsigliare è quella di stendere dei teli sotto la pianta e raccogliere le olive che cadono naturalmente dal ramo, in quanto si ottiene un olio con caratteristiche organolettiche poco marcate.
Per favorire il distacco naturale, possono essere utilizzate sostanze cascolanti come l’acido ascorbico, l’acido linoleico e il formico, ma si hanno contaminazioni del prodotto, quindi il loro uso è sconsigliato. E’ molto importante valutare il grado di maturazione delle olive, infatti olive poco mature possono conferire all’olio caratteristiche organolettiche eccessive, mentre le olive che raggiungono un giusto grado di maturazione danno aromi più armonici, mentre le olive mature tendono a conferire all’olio sapori ed odori lievi e non troppo decisi.
Dopo la raccolta, prima della frangitura, le olive sono disposte in strati sottili in cassette rigide e forate conservate in luoghi ben asciutti e areati. Queste accortezze sono indispensabili perprevenire i fenomeni fermentativi ai quali possono andare incontro le olive. I tempi di conservazione sono importantissimi nel determinare la qualità dell’olio. Infatti con l’aumentare dei tempi di conservazione, si ha un aumento dell’acidità e una perdita di antiossidanti e di composti aromatici. E’ quindi consigliato ridurre al più breve tempo possibile i tempi di conservazione.

Risorse web:

Condividi con chi vuoi

Lascia un commento