Sciroppo d'acero e mezzo limone contro la ritenzione idrica 2


Sciroppo d'acero e succo di limone contro la ritenzione idricaSara scrive: Buon giorno mi chiamo Sara ho 36 anni e peso 62 kg, ho un’alimentazione abbastanza varia, bevo quasi 2litri di acqua al giorno comprese tisane e thè verde, ed ho qualche problema di ritenzione idrica che penso sia causato principalmente dalla pillola, ho letto nel web che bere la mattina a digiuno un bicchiere d’acqua con mezzo limone e 3 cucchiaini di sciroppo d’acero aiutano a eliminare molti liquidi, volevo sapere se è una “bufala”. In caso cosa potrei fare per aiutare il mio organismo a drenare un pò di più?? Faccio un lavoro in cui stò molto in piedi e porto calze a compressione graduata xchè sia mia mamma che mia sorella soffrono di vene varicose, insomma cerco di mantnere un tenore di vita regolare, non riesco a rinunciare ai dolci e soprattutto in estate cammino moltissimo. Aspetto Sue notizie, grazie per l’attenzione Sara. Risposta Salve Sara e grazie per la domanda che mi ha fatto approfondire un pò il tema dello sciroppo d’acero. Per quanto riguarda questo “alimento” c’è da dire che è un’ottimo dolcificante rispetto allo zucchero. Può essere paragonato al normale zucchero da cucina e non al miele come dolcificante, infatti contiene saccarosio e non fruttosio. Sorvolando l’uso come dolcificante lo sciroppo d’acero è ricchissimo in vitamina C, contiene inoltre polifenoli, altre vitamine, potassio, calcio e ferro (quindi anche un pò di sali minerali). Io non ho esperienza diretta con il succo d’acero, infatti non l’ho mai consigliato a nessuna paziente. Leggendo in internet alcune persone confermano che si sgonfiano bevendo lo sciroppo d’acero con limone, però analizzando la cosa si denota che tutte le persone che si sgonfiano fanno una particolare dieta: la dieta del succo d’acero con il limone. E’ una di quelle diete pessime con le quali si perdono solo liquidi e muscoli che tanto vanno di moda tra le malate delle diete. Se uno segue una dieta del genere utilizzando lo sciroppo per la tosse al posto del succo d’acero secondo me otterrebbe gli stessi risultati. Con la dieta proposta si assume pochissimo sodio, si aumenta il potassio e si beve molta acqua, è normale che ci si sgonfia moltissimo. Comunque tornando al suo problema ecco qualche consiglio:

  1. Se vuole consumare lo sciroppo d’acero faccia pure, è ricco in vitamina C e polifenoli, quindi aiuterà i suoi vasi sanguigni e la circolazione, comunque sarebbero meglio le foglie d’uva rossa.
  2. Per il suo problema le consiglio i massaggi da una fisioterapista: costano un pò ma se eseguiti bene fanno miracoli.
  3. Utilizzi alghe o sali del mar morto come trattamento anti cellulite.
  4. Come drenante invece può assumere delle tisane durante il corso della giornata. Può farsele miscelare direttamente in erboristeria. Come piante può usare la betulla, gramigna, pilosella, centella, rusco ed equiseto. Si faccia una bella tisana da un litro e se la beva nel sorso della giornata. Si ricordi inoltre di bere molta acqua e di dormire con un cuscino sotto le gambe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Sciroppo d'acero e mezzo limone contro la ritenzione idrica

  • raffaele

    buongiorno dott. Massimo Gentili sono un ragazzo di napoli ossessionato con l’alimetazione non sono grasso vorrei solo fare una giusta alimentazione perche mi sento spesso stanco e penso che la causa sia il cibo mangio un yougurt e una merendina al mattino frutta alle 11un secondo e contorno a pranzo (senza pane)alle 5 ancora frutta e di sera solo verdura secondo voi dott.e giusto . Poi vorreisapere se e’ possibile fare una visita a napoli grazie