Colon retto e canale anale


Colon retto e canale anale

Intestino tenue: digiuno, ileo; poi c’è la valvola ileo-cecale che divide il tenue dal crasso rappresentato dal cieco (dove c’è l’appendice vermiforme)colon ascendente o colon destro, flessura epatica, poi c’è il colon trasversoflessura splenica, dove endoscopicamente si può vedere l’impronta violacea della milza. Poi c’è il colon discendente o colon di sinistra; ed iInfine c’è ilsigma, importante perché è il tratto con maggiore pressione interna, ed il lume è più piccolo e quindi si possono formare diverticoli. Dal sigma si passa al retto, poi c’è il canale anale e margine anale. Nel colon ci sono le austre che sono trasversali rispetto al lume ed hanno lafunzione di rimescolamento e danno una spinta oro-aborale, cioè spingono le feci nel canale anale. Ilcolon è a forma di salsiccia. Invece nell’intestino tenue avevamo le tenie coli . Nel tenue e nel colon per la grande quantità di materiale che arriva, l’apparato digerente deve far fronte ad una risposta antigenica (che è massiva) e quindi il sistema immunitario è grandemente rappresentato, sono secrete attivamente le Ig A in gran quantità nel lume intestinale. Ci sono non solo gli antigeni alimentari, ma anche quelli batterici. Istologicamente l’apparato digerente è formato da mucosa, sottomucosa, il muscolare e la sierosa. La mucosa dell’intestino di solito è permeata di antigeni ed è infiammata, e questa è una situazione normale e prende il nome di infiammazione fisiologica dell’intestino.Quando l’infiammazione è patologica si hanno le malattie infiammatorie croniche  e aumenta ancora di più l’infiammazione. La sierosa invece se si infiamma causa peritonite. L’epitelio dell’apparato digerente è sempre uguale, tranne che nell’esofago dove abbiamo un epitelio pavimentoso polistratificato che dona all’esofago ha un colorito più biancastro, mentre dallo stomaco al retto l’epitelio è cilindrico monostratificato, si ha un solo strato di cellule e l’epitelio assume un colore rosaceo, perché non copre completamente i vasi sottostanti.

Canale anale

Il canale anale ha una lunghezza di 3,5-4 cm. È rivestito da due formazioni muscolari:
lo sfintere interno e lo sfintere esterno.

Lo sfintere anale esterno è costituito da muscolatura striata volontaria ed è suddiviso in tre porzioni:
Sottocutanea (circonda l’orifizio anale esterno)
Superficiale (si estende dal coccige al corpo del perineo)
Profonda (fusa con i fasci muscolari dell’elevatore dell’ano)
Lo sfintere anale interno, invece è costituito da muscolatura liscia involontaria. Infine c’è lo spazio intersfinterico, che rappresenta lo spazio tra sfintere anale interno ed esterno, occupato da fibre muscolari liscie e striate che arrivano a costituire il muscolo corrugatore della cute anale.

Risorse Web:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *