Come mangiare a Natale e durante le feste?


Il Natale è un periodo di feste, che ci vede impegnati molto spesso in grandi mangiate.
Vorrei in questo articolo darvi alcuni accorgimenti e consigli dal punto di vista dietetico che potrete adottare per le feste.

Primo caso: chi è perennemente a dieta.

Se rientri in questa tipologia di persone per prima cosa devi considerare un concetto importantissimo: non ci si ingrassa da Natale a Santo Stefano, ma da Santo Stefano a Natale; quindi passa pure serenamente queste feste e concediti qualche pasto libero e qualche sgarro, avendo soltanto l’accortezza di regolarti nel giorno successivo oppure nell’altro pasto della giornata. Ad esempio per la cena della Vigilia regolati mangiando magari un petto di pollo con delle verdure a pranzo, qualche noce o mandorla al pomeriggio e poi a cena abbi soltanto l’accortezza di non esagerare con i dolci. Fai lo stesso a Capodanno e alla cena del giorno di Natale. Ricordati che meno si mangia e più il nostro metabolismo rallenta (soprattutto se si mangia pochissimo), ed inoltre una persona perennemente a dieta che si priva anche per le feste del cibo e della compagnia per paura di ingrassare, puntualmente nei giorni successivi farà qualche sgarro perchè non si sentirà in colpa per aver mangiato troppo nelle feste. Quindi uno strappo alla regola in qualche caso non solo non guasta la linea, ma migliora anche l’umore. L’unico trucco per le feste è quello di non sentirsi a dieta e di cercare di compensare gli eccessi alimentari nei giorni precedenti o successivi le grandi abbuffate non con digiuni o pasti a base di sola insalata, ma consumare pasti più leggeri, vedrete che già al 10 Gennaio il vostro peso tornerà quello che avevate prima delle feste e l’umore ne guadagnerà moltissimo.
Inoltre cercate sempre di fare attività fisica, soprattutto prediligendo lunghe passeggiate, soprattutto dopo i pasti per evitare quel senso di pesantezza e sonnolenza dato dai troppi carboidrati assunti e dall’eccesso calorico. E se siete di quelli che non hanno mai tempo per fare attività fisica spero che almeno in questo periodo un’oretta al giorno per farvi una passeggiata la troverete.

Secondo caso: i normopeso, che non sono a dieta e che vorrebbero uscire indenni dalle feste.

In questo caso i consigli sono simili al caso precedente, ossia se sapete che avrete una cena abbondante a pranzo tenetevi leggeri con magari un secondo e un’insalata evitando anche pane e frutta. Anche in questo caso un po’ di frutta secca al pomeriggio e poi alla cena fate attenzione a non esagerare con il dolce e l’alcol.
Date sempre un occhio alla bilancia e se vedete che il peso aumenta per più di 1,5 kg cercate di regolare l’alimentazione per 3 o 4 giorni. La cosa fondamentale comunque è che dovrete evitare di far accumulare pranzi e cene, ad esempio oggi c’è la cena di Natale, domani il pranzo, poi il terzo e il quarto giorno cercate di fare attenzione all’alimentazione. In una settimana cercate di non fare più di 2 o 3 abbuffate e soprattutto nei giorni seguenti e/o precedenti evitate il consumo eccessivo di dolci.
Anche per voi è consigliata una bella passeggiata.

Terzo caso: quelli in sovrappeso che non ne vogliono sentir parlare di dieta.

Cari amici, voi siete i casi più disperati e probabilmente non leggerete mai questo articolo ma io qualche consiglio ve lo do lo stesso. Dato che ogni kg in più provoca seri problemi alla vostra salute abbiate almeno il riguardo di non ingrassarvi troppo. Vi do qualche piccolo consiglio. Per prima cosa mangiate una mezz’ora un’ora prima del pasto, questo vi consentirà di essere meno famelici all’imminente pasto. Se potete mangiate in piatti più piccoli o con le posate più piccole (facendo così si tende a mangiare di meno). Bevete molta acqua durante il pasto. Dei cibi che sapete che fanno male non mangiate uno sproposito, fermatevi ad un certo punto, aspettate 10 minuti e vedrete che siete sazi e che era solo un fattore abitudinario e nervoso. Parlate con le persone a tavola e cercate di stare in armonia con loro piuttosto che cercare serenità nel cibo. E per finire dopo l’abbuffata non spaparanzatevi nel divano, ma cercate di muovervi, magari giocando con i figli o i nipotini, oppure facendo una bella passeggiata.
E con questo spero che passiate delle feste serene e soprattutto senza l’oppressione del cibo e la paura di ingrassare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *