Fattori di Rischio nel tumore allo stomaco


fattori di rischio del tumore allo stomaco, adenocarcinoma gastrico e cura e intervento chirurgico dei tumori
I fattori di rischio responsabili dell’adenocarcinoma si possono ricondurre a fattori ambientali e genetici. L’ulcera gastrica non è un fattore di rischio, in quanto non è stata mai dimostrata una correlazione tra ulcera gastrica e adenocarcinoma. Invece un fattore di rischio riconosciuto è l’Helicobacter pylori, che è un carcinogeno di grado I per l’adenocarcinoma gastrico e per itumori del tessuto linfoide associati alla mucosa dello stomaco. Di solito i carcinomi sono ulcerati.
Nell’alimentazione bisogna stare attenti al consumo di cibi salati, carni, evitare i deficit nutrizionali di vitamine e proteine animali. Piccole accortezze nell’alimentazione possono essere utili nella prevenzione dell’adenocarcinoma, e le più importanti sono: una diminuzione nel consumo di sale, consumo di vegetali e frutta fresca.

Sintomatologia e diagnosi dell’adenocarcinoma gastrico – tumore allo stomaco

I sintomi di un tumore allo stomaco possono essere più o meno specifici. I sintomi più aspecifici possono essere: dolore gastrico a digiuno o dopo i pasti, nausea. I sintomi più specificidell’adenocarcinoma gastrico (tumore allo stomaco) sono:

  • Dimagrimento improvviso e senza motivazioni apparenti
  • Calo dell’appetito
  • Sazietà
  • Trombosi
  • Emofilia
  • Ematomi
  • Vomito
  • Sanguinamento con ematemesi e melena

Quali sono i parametri che ci possono far intuire che potremo essere di fronte ad un tumore allo stomaco?

  • Nella gastrite cronica atrofica (causata da Helicobacter Pylori)
  • Nell’anemia Perniciosa (Dovuta ad una risposta autoimmune verso le cellule parietali dello stomaco, che producono acido cloridrico (Hcl) e il fattore intrinseco indispensabile per la digestione della vitamina B12)
  • Nella restrizione dello stomaco (Di solito l’ulcera è nell’antro dello stomaco e si opera tramite gastrectomia. Togliendo l’antro c’è una diminuita produzione di acido cloridrico (Hcl) poichè l’antro è ricco di cellule parietali)
  • Nella gastrite atrofica di Meniere che è associata ad una bassa produzione di Hcl

L’endoscopia è il metodo diagnostico d’eccellenza, poiché permette la visualizzazione diretta del tumore e la biopsia della lesione.

Risorse web:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *