Intestino tenue


intestino tenue
L’intestino tenue è avvolto in un meso che è come un lenzuolo fisso alla parete addominale e in questo meso ci sono vasi, nervi, linfonodi. Tutto ciò che viene assorbito nel tenue passa nelle vene e poi portano il tutto alla vena mesenterica inferiore, si unisce alla mesenterica superiore, poi alla lienale e successivamente alla vena porta che va al fegato che metabolizza tutti i prodotti della digestione.Nella seconda porzione del duodeno iniziano delle strutture: i villi intestinali che hanno la funzione di aumentare la superficie. Infatti se noi dispieghiamo tutto l’intestino, troveremo che la superficie è di 400 m2, come un campo da tennis. Sui villi ci sono microvilli che aumentano ulteriormente lasuperficie assorbente. Nella celiachia c’è un malassorbimento perchè appiattendosi i villi ci sono problemi nella digestione, perché c’è una grande diminuzione della superficie assorbente. I villi sono presenti dalla seconda porzione duodenale fino all’ultima ansa duodenale. Dopo il duodeno c’è il digiuno e ileo e non ci sono delle valvole che li separano, ma è tutto un continuo. L’intestino tenue è 7-8 m e i primi 2/3 sono di digiuno e poi c’è l’ileo. Quasi tutti i nutrienti sono assorbiti nel digiuno,sulla superficie del digiuno e dell’ileo ci sono degli enzimi come saccaridasi, amilasi, cheaiutano la digestione. I nutrienti sono idrolizzati, assorbiti dall’enterocita e trasportati al circolo sanguigno. Altra funzione dell’intestino tenue è quella di riassorbire acqua, infatti ogni giorno arriva una quantità di liquidi pari a 9 litri, rappresentati per 7 litri dalle secrezioni, pancreatiche, colecisti, stomaco, ecc, e gli altri 2 litri sono quelli che noi ingeriamo tra bevande e cibo. In condizioni normali sono eliminati nelle feci 200-250 ml di acqua e l’acqua è assorbita nel colon. Nell’ultima ansa ileale viene assorbita la vitamina B12 malattie dell’ultima ansa ileale portano adanemia macrocitica (aumento di volume dei globuli rossi), la carenza di ferro causa invece unaanemia microcitica (i globuli rossi hanno volume inferiore); infine possiamo avere una anemia normocitica, quando ad esempio il paziente ha contemporaneamente un deficit di b12 e Ferro. Si assorbono pure l’acido folico e gli acidi biliari nell’ultima ansa ileale (circolo entero-epatico). In presenza di malattia dell’ultima ansa ileale, oppure di resezione, non è possibile riassorbire i sali biliari, che quindi mi daranno origine ad una diarrea.

Risorse Web:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *