Ipotiroidismo 2


tiroide ipotiroidismo tsh t3 t4 ormoni

L’ipotiroidismo si presenta quando la tiroide presenta atrofia delle sue cellule secernenti, oppure è insufficientemente stimolata dall’ipofisi anteriore o dall’ipotalamo. La conseguenza di ciò è unrallentato metabolismo.
Infatti se diminuiscono le cellule secernenti ormoni tiroidei, quando nel sangue cala la loro concentrazione e dall’ipofisi viene prodotto TSH, esso va a stimolare le cellule della tiroide, ma esse essendo in numero ridotto (o completamente assenti in qualche caso), immetteranno in circolo una quantità insufficiente di ormoni, così l’ipofisi sarà continuamente obbligata a produrre TSH e la sua concentrazione resterà alta nel sangue.
L’ipotiroidismo si presenta in maggior misura nelle donne con una probabilità di 10 volte superiore rispetto agli uomini. L’ipotiroidismo in età adulta è detto MIXEDEMA. L’incidenza di malattie tiroidee aumenta con l’età. La percentuale di femmine con un aumentata produzione di TSH a 18 anni è del 4%, mentre a 75 anni sale al 21%, mentre per i maschi si rilevano percentuali del 3% a 18 anni e 16% a 75 anni.
Invece quando l’ipotiroidismo colpisce i neonati è detto cretinismo. Il cretinismo si determina nel secondo trimestre di gravidanza per carenza di iodio e ormoni tiroidei T3 e T4. I danni si hanno al sistema nervoso e sono intellettivi, motori e uditivi.

Cause dell’ipotiroidismo

  • Rimozione chirurgica della tiroide (tiroidectomia)
  • Tumori
  • Autoimmune
  • Congenito
  • Terapia radiante: radio-iodio
  • Farmaci (somatostatina, dopamina)
  • Ipoplasia o aplasia tiroidea
  • Deficit enzimatico tiroideo
  • Alimenti (crucifere e brassicacee ricche di tiocianato)
  • Carenza o eccesso di iodio nella dieta
  • Lesioni all’ipofisi e/o ipotalamo
  • Tiroidine cronica
  • Post parto (autoimmune)

Classificazione dell’ipotiroidismo

L’ipotiroidismo si divide in:

  • Ipotiroidismo Primario: dovuto ad un’insufficienza tiroidea
  • Ipotiroidismo Centrale diviso in: ipotiroidismo secondario e ipotiroidismo terziario
  • Secondario: Insufficiente secrezione di TSH
  • Terziario: Insufficiente secrezione di TRH
  • Resistenza tessutale agli ormoni tiroidei

Sintomi ipotiroidismo

I sintomi dell’ipotiroidismo sono moltissimi e vari. Possono interessare tutti i distretti del corpo e sono rappresentati da:

  • Gozzo
  • Stanchezza;
  • Perdita di memoria;
  • Irritabilità;
  • Depressione;
  • Raucedine;
  • Abbassamento della voce;
  • Malumore;
  • Pelle secca;
  • Pelle rugosa;
  • Debolezza muscolare e crampi;
  • Capelli fini;
  • Aumento di peso;
  • Intolleranza al freddo;
  • Ipertensione (sistolica e diastolica);
  • Perdita di appetito;
  • Estremità fredde;
  • Edema periferico (x es. gambe gonfie);
  • Stipsi;
  • Mixedema al viso;
  • Edema delle palpebre;
  • Irregolarità mestruale.

Cura ipotiroidismo

L’ipotiroidismo richiede un trattamento per tutta la vita a base di compresse di tiroxina. Si utilizzano farmaci contenenti levotiroxina. Il paziente assume l’ormone che il suo organismo non è in grado di produrre, oppure lo produce in modo inadeguato ai fabbisogni. Di solito l’uso di tiroxina non comporta effetti collaterali, in quanto è un ormone normalmente prodotto dal nostro organismo. Presenta invece effetti collaterali nei casi in cui venga assunto in dosi troppo elevate.

Risorse web:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti su “Ipotiroidismo

  • Gabriella

    Salve sono una donna di trentasei anni affetta da Sindrome di Behcet ed endometriosi del setto retto vaginale . Due anni e mezzo fa circa sospesa una terapia con Enantone mi ricompaiono le mestruazioni dopo piu’ di nove mesi . Durante la terapia ho acquisito circa dieci kg ( premetto che sono sempre stata magrissima, 47/48 kg per un metro e sessantaquattro cm di altezza.) Con la ricomparsa del ciclo ho cominciato a mangiare di meno ed aumentare progressivamente di peso fino a raggiungere 70 kg di peso corporeo . Recentemente poco prima della mestruazione , mi vedo il volto gonfio , mi peso e, scopro che in sei giorni ( mi sono spaventata) ho preso dieci kg . In seguito gonfiore ai piedi , caviglie mani ( rimozione di anelli in ps.) Lo scorso anno ho effettuato i dosaggio ormonali ma son stati interpretati male , perche’ un medico del Niguarda mi ha detto che gia’ lo scorso anno il ft4 era basso anche se ths normale . Giovedi li ripeto . Per ora prendo il diuretico e perdo all’ incirca dai cinque ai sette kg nel lasso di due o tre giorni per riprenderli con la stessa velocita’ se li sospendo . Soffro anche di iperuricemia e iperidrosi generalizzata . Grazie.

    • Massimo Gentili L'autore dell'articolo

      Salve Gabriella, il suo è un problema di gestione dell’acqua da parte del suo organismo.
      Da parte mia posso darle qesti consigli: le occorre una buona dieta come base da seguire costantemente, poi dovrebbe rivolgersi ad un buon flebologo e infine orientarsi anche sui massaggi (sempre da effettuare con una certa frequenza).
      Diciamo che per un caso come il suo queste sono le 3 migliori armi che conosco.