Malassorbimento e cattiva digestione 1


Le sindromi da malassorbimento sono situazioni in cui c’è un ridotto assorbimento di nutrienti dovuto ad alterazioni della parete del tratto gastroenterico. L’effetto finale è un ridotto assorbimento dei nutrienti dovuto a disfunzioni funzionali. Si deve distinguere dalla mal digestione, che è un ridotto assorbimento dei nutrienti secondario ad una alterazione degli enzimi digestivi. Nella mal digestione non troveremo alterazioni nell’apparato digerente. Lapatologia tipica da malassorbimento è la malattia celiaca. Un tipico esempio di sindrome da mal digestione è data da insufficienza pancreatica, cioè il pancreas secerne un deficit di enzimi. Per avere un’insufficienza pancreatica deve essere demolito il pancreas per il 90%, fino a questo punto il paziente può avere sintomi da mal assorbimento come la steatorrea, ma non avremo una mal digestione grave. Il sintomo del malassorbimento è dato da un calo ponderale, diarrea (aumento del peso delle feci, normalmente è di 200-250g nelle 24 ore; aumento del contenuto acquoso delle feci). Se si sospetta un malassorbimento si deve far eseguire al paziente il peso feci nelle 24 ore, per 3 giorni consecutivi, e valutare anche l’aspetto delle feci. Nel malassorbimento c’è un aumento del contenuto di grassi; si parla di steatorrea se questo quantitativo è superiore a 6-8 g nelle 24  ore. Le feci in steatorrea saranno chiare con aspetto translucido, giallastro, sono aderenti alle pareti del water, sono urticanti per l’ano e possono presentare goccioline di grasso. Successivamente si deve eseguire un esame chimico delle feci:
Quello che sicuramente troveremo in un malassorbimento sarà una steatorrea.

Un altro esame importante è quello coproculturale e parassitologico.
Ricerca del sangue occulto nelle feci (per esempio nella malattia celiaca non avremo sangue occulto nelle feci, anche se avremo anemia sideropenica, perché c’è un malassorbimento di ferro, può esserci pure anemia normocitica se c’è il contemporaneo deficit di B12).
Anche nella mal digestione avremo un malassorbimento. Il risultato ultimo del malassorbimento e della mal digestione, sarà in entrambi i casi la steatorrea.
La diarrea sarà di tipo osmolare, perché essendoci un malassorbimento le sostanze presenti nel lume intestinale causano un richiamo d’acqua e un aumento del peso fecale. Un test da fare è il test del digiuno. Infatti ci sono vari tipi di diarrea, che possono essere dovuti a malattie infiammatorie o a microrganismi patogeni, e se si ha un caso di malassorbimento, in un paziente messo a digiuno, la diarrea passerà, mentre negli altri casi no. Nelle diarree infettive ad esempio, il paziente anche nel digiuno continua a perdere litri e litri di liquidi. Le diarree osmolari si verificano in caso di celiachia, intolleranza al glutine, resezione ileale.
Non verranno assorbite nemmeno le vitamine liposolubili (A, D, E, K), quindi avremoosteomalacia, osteoporosi, ipocalcemia (dovuta sia a deficit di Vitamina D, che di ipoalbuminemiadovuta a deficit di assorbimento proteico; quindi in questi casi per correggere l’ipocalcemia è sufficiente ristabilire i livelli di albumina nel sangue). Il deficit di albumina può anche causare edemi. Anemia macrocitica dovuta a deficit di B12 (raro, solo in casi molto gravi), anemia sideropenica (malassorbimento di ferro). Disordini elettrolitici: ipocalcemia, ipopotassemia. Aumento tempo di protrombina, alterazioni nel ciclo mestruale, dovuti a deficit di vitamina K.
Distensione addominale (meteorismo), dovuta ad alterazione della flora batterica. Cute disidratata, ispessita, perdita di capelli.
Il malassorbimento può essere dovuto anche a pancreatite acuta e cronica. Il malassorbimento può anche essere totale, oppure parziale, come nel deficit di lattasi.

Risorse web:

  • AIGO ( Associazione Italiana gastroenterologi ed endoscopisti ospedalieri)
  • Gastro.org (Associazione Americana di Gastroenterologia)
  • Omge.org (Organizzazione mondiale di gastroenterologia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Malassorbimento e cattiva digestione

  • natascia

    Dopo una resezione ileale (dovuta ad un infarto intestinale) mia madre ha problemi mal assorbimento, quindi i suoi episodi di diarrea persistono ormai da tre mesi dopo l’intervento, vorrei sapere se c’e’ una cura , oppure con il tempo e’ una cosa che si sistema , o dovra’ convivere con tutto questo. grazie